Milano - Presso lo stand degli Emirati Arabi Uniti alla Fiera EXPO di Milano è stata celebrata, il giorno 20 Ottobre 2015 alle ore 10.00, la firma del protocollo di intesa tra l’Istituto Italiano della Saldatura e la Società emiratina INGENIUM del Gruppo SIDDCO, che vedrà le due organizzazioni impegnate nella realizzazione di corsi per addestramento e certificazione delle figure professionali in saldatura, secondo percorsi di qualifica internazionali, per professionisti emiratini e lavoratori espatriati negli Emirati Arabi Uniti (UAE).

I centri di addestramento e formazione saranno realizzati presso i siti di Kizad ed Hamriyah, dove la società SIDDCO, creerà nuovi stabilimenti per la fabbricazione di apparecchiature a pressione.

Alla firma dell’accordo erano presenti, in qualità di referenti governativi, il capitano Mohamed Juma Al Shamisi, amministratore delegato di Abu Dhabi Ports Company Ente emiratino incaricato della gestione e dello sviluppo dei porti commerciali e delle zone industriali dell’Emirato e il rappresentante dell’autorità della “free zone” di Sharjah Saud Salim Al Mazrouei.

Per SIDDCO era presente Zakee Siddiqi, Presidente e AD di SIDDCO Group e, in rappresentanza del Gruppo IIS, erano presenti l’Ing. Alberto Lauro, AD di IIS PROGRESS, l’Ing. Giancarlo Canale e l’Ing. Stefano Pinca delegati per conto dell’Istituto Italiano della Saldatura.

La volontà dell’Ente UAE è quella di incentivare le aspirazioni e le capacità individuali, consentendo alle persone di operare efficacemente e raggiungere i risultati. I Centri di Addestramento contribuiranno a facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro nei campi dell’ingegneria e della tecnologia, dei cittadini Emiratini, come pure dei lavoratori stranieri. La formazione sarà fruibile non solo per il personale di INGENIUM, ma anche per le società dell’impiantistica, della manutenzione meccanica e delle grandi infrastrutture civili, locali ed internazionali.

IIS PROGRESS, società che opera nel settore della formazione del personale di saldatura, avrà in questo progetto un ruolo di straordinaria importanza per il trasferimento tecnologico e la formazione dei lavoratori locali, al fine di creare personale qualificato per costituire la forza lavoro nel settore dei componenti saldati, confermando, ancora una volta, l’obiettivo primario che ha contraddistinto l’Istituto sin dalla sua fondazione: aumentare, divulgare e applicare la conoscenza della saldatura in ogni settore del mercato.

I centri di formazione forniranno programmi di formazione sia teorica che pratica, per saldatori, coordinatori di saldatura e ispettori, con il conseguimento della certificazione professionale secondo gli standard internazionali accreditati all’Istituto.

Il Protocollo d’intesa rappresenta l’impegno comune nell’ambito della Economic Vision degli Emirati Arabi Uniti, e potrà essere di riferimento per la diversificazione economica e lo sviluppo dei talenti tra i cittadini emiratini.

Si creeranno opportunità sia per le imprese che per gli individui in tutto il paese.

Franco Ricciardi - franco.ricciardi@iis.it