Il Laboratorio del Gruppo Istituto Italiano della Saldatura è attrezzato per condurre prove di scoppio e prove di tenuta su tubazioni, raccordi, valvole in materiale plastico o composito (ad esempio, nel caso di riparazioni di sistemi di tubazione in acciaio con fibre di carbonio).  La prova di scoppio viene richiesta quando è necessario collaudare un dettaglio (tubo, valvola o raccordo) di nuova produzione oppure per rinnovare il collaudo di uno già esistente. Differentemente, le riparazioni in fibra di carbonio su tubazioni in acciaio vengono caratterizzate con lo scopo di qualificare l’esecutore, piuttosto del prodotto. Tali prove vengono svolte secondo un protocollo analogo a quanto previsto per le prove di scoppio e costituito da tre fasi principali: incremento della pressione entro un tempo determinato fino al valore di mantenimento, mantenimento per un tempo prefissato ed incremento finale della pressione al raggiungimento del cedimento. Gli esiti delle prove sono valutati, di caso in caso, a fronte dei criteri di accettabilità previsti dagli standard di riferimento o dalle specifiche contrattuali.

Segmenti di mercato